Sistema TABO e cilindro negativo per tutti!

Un post semplice per chiedere ai colleghi di rendere la notazione oftalmica il più possibile priva di ambiguità, evitare perdite di tempo e costi superflui. Talvolta questa situazione ricorda il mitico UCAS (Ufficio Complicazione Affari Semplici)...

Primo punto. La notazione Internazionale ha un senso "biologico", perché la notazione rispetta la simmetria del corpo e un astigmatismo obliquo assume solitamente stesso orientamento (OD e OS asse 20°). Invece nel T.A.B.O. (altrove detto semplicemente standard) lo stesso astigmatismo diventa: OD asse 20° e OS 160°. Questa è l'unica ragione per mantenere il sistema Internazionale, che di "condiviso internazionalmente" - ora e da tempo - non ha nulla.

La proposta a tutti gli ottici e optometristi è: abbandonare la notazione internazionale, usare solo la notazione TABO/Standard. Almeno all'interno del proprio centro e nello scambio di informazioni.

Secondo punto. La notazione cilindrica può essere espressa indifferentemente con segni concordi o privilegiando solo un segno (+ o –). Di fatto, nell'ambito delle lenti a contatto, si preferisce da tempo la notazione con cilindro negativo; poi chi adopera il forottero per l'esame refrattivo ha i soli cilindri negativi a disposizione e usa la notazione con cilindro negativo; alcune cassette di prova prevedono solamente cilindri negativi (con minor costo senza perdite di funzionalità significative); ogni strumento elettronico d'interesse oftalmico (frontifocometro, autorefrattometro, ecc.) può essere settato per dare sempre i valori secondo un segno. Ci sono anche ragioni ottiche per le quali il cilindro negativo è preferibile (Davis JK, Plus and Minus cylinder lens. Manufacturing Optician Iternational, 1968), ma il problema qui posto è solo di praticità e riduzione delle ambiguità. Non si vede quale miglioramento dia la notazione del cilindro con segno simile a quello della sfera, dato che può essere trasposto in modo, per definizione, equivalente.

La proposta a tutti gli ottici e optometristi è: abbandonare la notazione del cilindro a segni concordi, usare solo la notazione con cilindro negativo. 

Perseguire la notazione con segni concordi oltre a non dare benefici significativi, crea occasioni per errori come quello in OD nella ricetta in figura.

ricetta sbagliata di asse da vicino 2v

Nella speranza di una condivisione e collaborazione tra colleghi.

©Anto Rossetti